COME PROCEDERE

L’Archivio Alighiero Boetti svolge un servizio di archiviazione in vista della catalogazione generale. Questo servizio è legato all’emissione di un certificato su richiesta degli stessi collezionisti in attesa della pubblicazione dei diversi volumi previsti.

Per sapere se l’opera in proprio possesso è autentica, e richiedere quindi il suo esame da parte della Commissione dell’Archivio, occorre seguire determinate procedure.

COME PROCEDERE

Per avviare la richiesta di autenticazione dell’opera si richiede di spedire la documentazione tramite POSTA RACCOMANDATA all’Archivio per un esame iniziale :

1. Compilare la scheda tecnica preliminare in tutte le sue voci. [Scheda tecnica]

2. Fornire il seguente materiale fotografico:

– n. 3 stampe fotografiche a colori del fronte dell’opera (formato di cm. 18×24);

– n. 1 stampa fotografica a colori del retro dell’opera senza cornice (formato di cm. 18×24);

– n.1 stampa fotografica a colori di firma e/o iscrizioni se presenti sull’opera.

3. Le immagini sopra indicate devono essere inviate anche in alta risoluzione (formato jpg o tiff – risoluzione di almeno 300 dpi) su supporto cd o dvd.

4. E’ obbligatorio leggere attentamente e firmare l’accordo di consulenza. [Accordo di consulenza]

5. Inoltre fornire copia di eventuali documenti (saggi, articoli, recensioni, inviti, comunicati stampa, schede di prestito per mostre, etc.) in cui l’opera sia riprodotta o citata.

6. Inviare, in caso di accettazione, l’autorizzazione scritta per la pubblicazione in Catalogo Ragionato del proprio nominativo autorizzando il trattamento dei dati personali (vedi –  Informativa Trattamento dei dati personali e firmare il Consenso al trattamento dei dati personali – vedi prestampato) Senza questa autorizzazione, verrà utilizzata la dicitura « Collezione privata ».

SOTTOPORRE L’OPERA ALLA SEDUTA DI PERIZIA

Oltre a questo materiale l’Archivio richiede di esaminare l’opera presso la propria sede in occasione delle periodiche sedute di perizia del Comitato Tecnico presieduto da Matteo Boetti. (le date delle prossime sedute di perizie verranno comunicate sulla home page dell’Archivio.

Il parere emesso dall’Archivio verrà comunicato sotto forma di certificato (di attribuibilità o di non attribuibilità).

L’autenticazione è a pagamento e rispetta un tariffario preciso in base alla tipologia dell’opera (vedi costi di perizia).

Questo pagamento va considerato come un rimborso forfettario per le spese e le attività relative alla consulenza.

Prima della consegna dell’opera da esaminare, va effettuato il versamento tramite bonifico bancario.

Anche nel caso in cui le opere non siano attribuibili ad Alighiero Boetti, il versamento non è rimborsabile.

Il giorno della perizia, le opere devono pervenire prive di cornice in modo che siano visibili il fronte e il retro dell’opera, oppure accompagnate da una dichiarazione del proprietario che autorizzi l’Archivio a smontare gli elementi che ne compromettano l’esame.

Non si eseguono stime economiche delle opere né vendita delle medesime.

Condividi

Questo sito usa cookies per migliorare la tua esperienza. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi