Alighiero-Boetti-Annemarie-Sauzeau
Passioni esplosive
febbraio 4, 2015
Nel ventennale della morte di Alighiero Boetti
marzo 5, 2015
SHOW ALL NEWS

Anne Marie – Ritratto a più voci

ANNE MARIE RITRATTO A PIÙ VOCI
Venerdì 27 Febbraio 2015
ore 11.00 – 13.30; 15.00 – 18.30 Sala del Mito
Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea – Roma

a cura di
Maria Vittoria Marini Clarelli | Laura Cherubini | Daniela Ferraria Alessandra Mammì | Massimo Mininni | Elisabetta Rasy | Giorgio Verzotti

La Galleria nazionale d’arte moderna, in collaborazione con l’Archivio Alighiero Boetti, venerdì 27 febbraio 2015, organizza una giornata in onore di Anne Marie Sauzeau (Surgères, 1938 – Parigi, 2014). Scrittrice, critica militante, femminista, storica dell’arte, curatrice, giornalista, editrice e persino stilista. Compagna di strada e indispensabile sostegno di molti artisti a cominciare dal sodalizio di vita e di lavoro con Alighiero Boetti. Nel tentativo di dare testimonianza della generosa e caleidoscopica attività di Anne Marie sono molti e diversi i contributi che arrivano dal mondo dell’arte, del cinema, della politica, del giornalismo, della letteratura, della musica e del teatro: J.C. Ammann, R. Bisacco, M. Boetti, P. Candinas, L. Castellina, L. Cherubini, M. Chiaretti, V. De Paolis, A. Di Genova, M. Eustachio, D. Ferraria, M. Giusti, A. Mammì, M.V. Marini Clarelli, E. Montessori, D. Piccolo, P. Pitagora, E. Rasy, R. Rossanda, G. Verzotti e lo staff dell’Archivio Boetti: G. Accorsi, I. Giaccone, A. Mercanti, C. Niccolini.

La giornata cercherà di fare il punto sul suo nomadismo culturale raccontando gli aspetti più salienti della personalità e del lavoro intellettuale e si articolerà in due fasi. La prima sarà dedicata agli studi sul femminismo e alle ricerche sulla filosofia di scuola francese. La seconda, nel pomeriggio, illustrerà il lavoro di curatore e critico che ha attraversato e segnato oltre quarant’anni della nostra storia, lasciando un forte segno di novità “nel far convivere – come lei stessa amava dire – sfere di conoscenza diverse…”.

Anne Marie Sauzeau, nata nel 1938 a Surgères, cittadina francese vicino al mare, frequenta il liceo e l’università a Parigi, dove segue per un anno anche il corso di hypocagne, specializzazione riservata a brillanti studenti di letteratura. Si laurea alla Sorbonne con una tesi su Jane Austen. Supera il Capes – concorso per diventare insegnati di ruolo in Francia – divenendo così professoressa d’inglese a Saint-Quentin nel nord della Francia. Nel 1962 a Vallaurius, in Provenza, in occasione di uno stage sulla ceramica, incontra Alighiero Boetti che sposa nel 1964. Inizia così un fecondo sodalizio di arte e vita. Tra le varie collaborazioni con Alighiero, degno di nota è, tra il 1970 e il 1977, il celebre lavoro su I mille fiumi più lunghi del mondo. La sua più precoce attività di intellettuale è caratterizzata fortemente dalla militanza femminista (si è occupata, solo per citarne alcune, di Valerie Solanas, Artemisia Gentileschi, Edita Broglio, Marilù Eustachio, Lucia Romualdi, Suzanne Santoro, Elisa Montessori, Carla Accardi, Giosetta Fioroni), senza mai perdere di vista l’elemento creativo. Nel 1974 fonda con Elisabetta Rasy, Manuela Fraire e Maria Caronia le pionieristiche Edizioni delle Donne. Conduce studi di genere applicati alla storia dell’arte; scrive di filosofia, letteratura, diritti civili (Maurice Merleau-Ponty, Jean-Paul Satre, Stephane Mallarmé, Aubrey Beardsley, ecc). I suoi contributi sono pubblicati su autorevoli riviste e prestigiosi quotidiani progressisti. Negli ultimi anni della sua vita si dedica alla direzione scientifica dell’Archivio Boetti, in particolare alla pubblicazione del catalogo generale dell’artista. Muore a Parigi nel 2014.


Ufficio Stampa / Laura Campanelli / 06 32298328 / s-gnam.uffstampa@beniculturali.it

Segreteria / Flaminia Valentini / 06 32298303

Galleria nazionale d’arte moderna, Viale delle Belle Arti, 131 – 00196 Roma

Condividi