SALMAN ALIGHIERO BOETTI
Dicembre 10, 2020
Nuova mostra alla galleria Larkin Erdmann, Zürich
Maggio 26, 2021
SHOW ALL NEWS

Auguri Boetti! Sky Arte e i musei d’arte contemporanea festeggiano l’artista

Un evento speciale per celebrare l’ottantesimo anniversario dalla nascita di Alighiero Boetti (1940-1994), uno dei più grandi artisti contemporanei italiani del Novecento. Il documentario Alighiero e Boetti. Sciamano e Showman, prodotto da Sky Arte e Tiwi – con la regia di Amedeo Perri e Luca Pivetti – andrà in onda su Sky Arte il 16 dicembre alle ore 21.15, restando poi disponibile on demand e in streaming anche su NOW TV.

IL FILM SU BOETTI IN MUSEOVISIONE
Ma non è tutto: lo stesso giorno, dalle 10 alle 18, il film verrà lanciato in anteprima assoluta e in contemporanea, sui siti internet di sei grandi musei d’arte contemporanea: Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea (Rivoli – Torino); Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci (Prato); GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo; Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina (Napoli); MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna; MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, (Roma).

LA TAVOLA ROTONDA CON LE DIRETTRICI E I DIRETTORI
Il documentario, d cui vi mostriamo un estratto in esclusiva, sarà preceduto da una tavola rotonda virtuale in cui il Direttore di Sky Arte Roberto Pisoni converserà con le Direttrici e i Direttori delle sei istituzioni coinvolte: Carolyn Christov-Bakargiev, Cristiana Perrella, Lorenzo Giusti, Kathryn Weir, Lorenzo Balbi e Bartolomeo Pietromarchi. Ognuno dei partecipanti alla conversazione ripercorrerà alcune tappe della ricerca dell’artista torinese, rievocando e raccontando gli avvenimenti che lo legano ai singoli musei e ai territori che li ospitano.

BOETTI: SCIAMANO E SHOWMAN
Sono tante le testimonianza preziose contenute nel documentario, insieme ai materiali di archivio: ci sono i familiari di Boetti – i figli Agata e Matteo e la vedova Caterina Raganelli Boetti – ma anche gli amici, gli storici dell’arte e i colleghi artisti – Salman Alì, Stefano Arienti, Stefano Bartezzaghi, Alessandra Bonomo, Giorgio Colombo, Flavio Favelli, Tommaso Pincio, Sissi e Angela Vettese. Stupefacente la raccolta di immagini di repertorio, che permettono di ripercorrere l’intera parabola artistica di Boetti: l’adesione al movimento dell’Arte Povera, il fermento creativo degli anni Settanta, in cui nascono i suoi capolavori, il successo arrivato a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta e la postuma consacrazione nel pantheon dei più grandi artisti italiani del secolo scorso.

Fonte: Artribune

Auguri Boetti! Sky Arte e i musei d’arte contemporanea festeggiano l’artista

Condividi

Questo sito usa cookies per migliorare la tua esperienza. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi